• Italiano
  • English
  • EN/IT
    MOSTRE
    MOSTRE
    [=== MOSTRE ==]
    GAMEC – GALLERIA D’ARTE MODERNA E CONTEMPORANEA
    04.10.18 - 06.01.19
        [== LINK ==]

    In corso alla GAMeC, fino al 6 gennaio, la grande mostra Black Hole. Arte e matericità tra Informe e Invisibile, a cura di Sara Fumagalli e Lorenzo Giusti, che presenta un dialogo inedito tra materia, arte e scienza.

    Sviluppata con la consulenza scientifica del fisico Diederik Sybolt Wiersma e con la partecipazione di BergamoScienza, l’esposizione è il primo appuntamento di un ciclo triennale dedicato alla materia e annovera opere di grande prestigio provenienti da istituzioni internazionali, centri di ricerca scientifica, collezioni pubbliche e private, gallerie, fondazioni e archivi d’artista.

    Oltre 80 lavori si snodano lungo le tre le sezioni che compongono il percorso espositivo: la prima, Informe, presenta capolavori di Jean Fautrier, Lucio Fontana, Piero Manzoni e Antoni Tàpies posti in dialogo con le Combustioni e i Cretti di Alberto Burri, le statue “colanti” di Cameron Jamie e le astrazioni screpolate di Ryan Sullivan, per citarne alcuni.
    Uomo-Materia mette invece a confronto opere contraddistinte da una forte componente materica e dalla presenza dell’elemento antropomorfo, tra cui le sculture di Auguste Rodin e Medardo Rosso; le teste monolitiche di Hans Josephsohn e le figure “intrappolate” di Alberto Giacometti; i dipinti di Karel Appel e Asger Jorn, caratterizzati da colori brillanti, violente pennellate e figure umane distorte.
    Infine, Invisibile accoglie lavori che guardano agli aspetti più nascosti della materia: dalle Tessiturologie di Dubuffet alle composizioni degli artisti del Movimento Arte Nucleare – Enrico Baj, Sergio Dangelo e Joe Colombo – che rielaborano le suggestioni provocate dall’esplosione della bomba atomica, fino alle ricerche di Jol Thomson, Hicham Berrada e Thomas Ruff, in cui la nozione classica di “materia” abbraccia il concetto di energia. La mostra si chiude con una suggestiva installazione ambientale di Evelina Domnitch & Dmitry Gelfand, che riproduce l’interazione di due buchi neri attraverso un cunicolo spazio-temporale.

    gamec.it

    ©THE BLANK 2018
    SOCIAL
                 
    APP
       
    MOSTRE