• Italiano
  • English
  • EN/IT
    ONGOING PROJECTS
    TB Conversations
    [=== TB ==== Conversations =]
    VAI AL PROGETTO

    A cura di Claudia Santeroni



        [== LINK ==]

    The Blank Conversation è un progetto dedicato ad artisti under 35 e si è articolato su due anni, 2014 e 2015, rispettivamente dedicati ad artisti italiani e stranieri. Il progetto prevede che gli artisti trascorrano una breve residenza a Bergamo, ospiti della Residenza di The Blank.
    Durante il loro soggiorno conoscono le principali realtà culturali del territorio e si interfacciano con lo staff di The Blank.
    La permanenza viene documentata fotograficamente e il materiale raccolto convogliato in una piccola pubblicazione dedicata, bilingue, che racconta dell’esperienza e offre una sintesi della ricerca degli artisti coinvolti.

    TB Educational
    [=== TB ==== Educational ==]

    The Blank Educational è un progetto pensato per accompagnare gli studenti della scuola secondaria alla scoperta dell’Arte Contemporanea attraverso workshop di introduzione ai linguaggi del contemporaneo e talk con artisti a scuola, studio visit e visite guidate presso musei, gallerie e spazi espositivi del territorio.

    Dal 2017 il progetto include proposte di visita guidata dinamica accessibili alle persone non udenti.

    Con il contributo di Comune di Bergamo, Fondazione ASM e Fondazione Pio Istituto dei Sordi.
    In partnership con la Provincia Bergamo.

    TB Hospitality
    [== TB ==== Hospitality ==]
    VAI AL PROGETTO

    In partnership con

    logo_thatscontemporary_magenta1

    Con il contributo di

    cariplo

    Nell’ambito del progetto

    unnamed



        [== LINK ==]

    The Blank offre a tutti gli appassionati d’arte, creativi e operatori culturali, la possibilità di vivere un soggiorno particolare a Bergamo, con un servizio di ospitalità nella residenza di The Blank, in Via G. Quarenghi 50, a due minuti dalla stazione dei treni e dalla centralissima via XX Settembre.

    The Blank è un’Associazione culturale composta da persone che si occupano di arte contemporanea e, su richiesta, è in grado di mettere a disposizione operatori, curatori e artisti per scoprire la città come mai prima d’ora. Un team specializzato sarà a disposizione per disegnare il miglior percorso in base agli interessi culturali di ognuno.

    The Blank Hospitality è parte del progetto Art in Network, realizzato in partnership con l’associazione That’s Contemporary e sviluppato nell’ambito del progetto fUNDER35 di Fondazione Cariplo.

    Per informazioni
    info@theblankresidency.it

    WHAT'S ON
    MARTA MARGNETTI - REMISCELATA
    TB KITCHEN / OPEN STUDIO
    MARTA MARGNETTI - REMISCELATA
    10.07.18
        [== LINK ==]

    In occasione di “ATTRAVERSAMENTI”, l’artista Marta Margnetti sarà protagonista del prossimo Open Studio e The Blank Kitchen che si terrà martedì 10 luglio, dalle ore 19.30.

    L’artista presenterà il proprio lavoro durante l’open studio e cucinerà per un gruppo di persone un menù d’artista:

    remiscelata

    Macelleria 34b
    Super Special MCT 36d
    Un Punto Macrobiotico 36
    Chapachita pasticceria&salteñera 27b
    Maquis ristorante cucina afro latina 29b
    Alimentari Italbangla 44d
    Ristorante Cinese Bai Wei Guan 31b
    Taj Mahal pak-indiano 46a
    Macelleria 37c
    Alimentari 39

    cucinati e mixati in Via Quarenghi 50

    Una cena dedicata all’ambiente gastronomico di Via Quarenghi.
    Durante la cena saranno presentati i piatti e gli alimenti che quotidianamente circolano tra l’inizio di Via Quarenghi fino all’incrocio con Silvio Spaventa. Il palato degli ospiti incontreranno una collisione di aromi remiscelatii a discrezione dell’artista.

    (Saranno presenti anche piatti vegetariani, vegani e senza glutine)

    The Blank Kitchen | Marta Margnetti – remiscelata fa parte di “ATTRAVERSAMENTI”, un progetto di scambio di residenza, nell’ambito dell’iniziativa “ViaVai+” promossa dai cantoni Ticino e Vallese e della Regione Lombardia in collaborazione con la Fondazione Svizzera per la cultura Pro Helvetia.

    Prenotazione obbligatoria per partecipare a The Blank Kitchen – massimo 20 partecipanti

    Email: associazione@theblank.it

    The Blank TR - Transit Message Pavilion
    TB TRANSIT MESSAGE
    The Blank TR - Transit Message Pavilion
    02.09.18 - 04.09.18
        [== LINK ==]

    The Blank TR – Transit Message Pavilion | 2 3 4 Settembre 2018

    THE BLANK TR PAVILION, Beyond Words, ArtSpace Tel Aviv | 2 3 4 Settembre 2018
    tre giorni di conferenze, workshop, performance sull’arte e sul significato della comunicazione.
    A cura di Olga Vanoncini, Claudia Santeroni

    LABORATORI
    GAMEC – GALLERIA D’ARTE MODERNA E CONTEMPORANEA
    LABORATORI
    01.07.18 - 07.09.18
        [== LINK ==]

    LUGLIO, AGOSTO E SETTEMBRE

    LABORATORI

    GAMeC TIME

    Continuano i laboratori di GAMeC TIME, che quest’anno festeggiano un traguardo importante: da 10 anni, infatti, durante l’estate i nostri Servizi Educativi propongono a bambini e ragazzi percorsi animati e laboratori a tema gestiti dagli educatori del museo.

    Anche quest’anno, tante le attività dedicate a specifiche fasce d’età, dai 4 ai 14 anni!

    Tutte le proposte hanno una durata di 5 mezze giornate, al mattino o nel pomeriggio. 

    I laboratori – a numero chiuso, a garanzia di qualità e cura (max. 16/20 bambini o ragazzi) – vengono attivati al raggiungimento di 8 iscritti.

    TERMINE ISCRIZIONI

    14 giorni prima dell’inizio di ciascun percorso.

    CLICCA QUI per il programma completo dei corsi, con tutti i dettagli su servizi, costi e modalità d’iscrizione.

    GAMeC per ART2NIGHT

    In occasione di Art2Night, le mostre in corso alla GAMeC saranno aperte al pubblico fino alle 23:00! Per l’occasione, alle 20:30 i Servizi Educativi propongono il laboratorio AL MUSEO PER DILETTO, a cura di Clara Luiselli, Educatrice museale e Artista.

    Un laboratorio pensato per le famiglie, un gioco nel quale sarà possibile sovvertire la gerarchia grande-piccolo. Il museo è il luogo dello sguardo condiviso dove si potrà ascoltare, raccontare, creare; qui ciascuno sarà libero di dare spazio e forma alla propria anima bambina. Il legame che unisce genitori e figli sarà uno dei temi portanti del laboratorio.

    Il titolo dell’opera e della mostra di Gary Kuehn – Il diletto del praticante – sarà il leitmotiv al quale ispirarsi durante il percorso. Perché l’arte può essere vissuta con un senso di intima soddisfazione e piacere.

    Ingresso a pagamento per tutti i visitatori: € 12/10 – Biglietto unico GAMeC + Accademia Carrara.

    Ultimo ingresso alle ore 22:00.

    Laboratorio gratuito (iscrizione obbligatoria); ingresso ridotto (€ 10) per chi prenderà parte all’attività.

    Per iscrizioni:

    Tel. 035 235345

    Mail. servizieducativi@gamec.it

    Nota: la sezione della mostra Gary Kuehn. Il diletto del praticante presso la Sala delle Capriate di Palazzo della Ragione resterà chiusa.

    LA GAMeC AL PARCO GOISIS

    Torna l’appuntamento con le attività pensate dalla GAMeC per gli spazi all’aperto del Parco Goisis di Bergamo.

    Tante le proposte per bambini e adulti condotte dal nostro staff di educatori museali, alla scoperta delle mostre in corso nelle sale della Galleria: per i più piccoli, i GAMeC TIME Outdoor, laboratori divertenti a misura di bambino (dai 5 agli 11 anni); per gli adulti (dai 16 anni) le GAMeC Experiences, quattro incontri all’insegna della creatività che porteranno i partecipanti a misurarsi con lo spazio circostante, tra poesia, giochi di ruolo e azione!

    GAMeC TIME OUTDOOR 

    Laboratori per bambini dai 5 agli 11 anni

    15 luglio, ore 14:30-18:30

    IL MATERIALE E L’IMMAGINARIO

    5 agosto, ore 14:30-18:30

    CARA BETTY DOVE SEI?

    2 settembre, ore 14:30-18:30

    FUMETTI D’AUTORE

    GAMeC EXPERIENCES

    Laboratori per adulti, dai 16 anni

    30 agosto, ore 20:30-22:30

    OCCHI CHE BUCANO CIELI

    Chi desidera partecipare è invitato a portare con sé un materassino o una coperta per sdraiarsi.

    19 luglio e 6 settembre, ore 20:30-22:30

    IMMAGINA: AZIONE

    Attività gratuite.

    Sede: Parco Goisis

    Via Angelo Goisis – 24124 Bergamo

    www.gamec.it

    ART UP 8/18 GIANFRANCO FERRONI
    ART UP – UBI BANCA
    ART UP 8/18 GIANFRANCO FERRONI
    01.08.18 - 31.08.18

    Dal lunedì al venerdì: 8.20/13.20 – 14.40/16.10
    INGRESSO LIBERO
    UBI Banca
    Piazza Vittorio Veneto n. 8 – Bergamo



        [== LINK ==]

    ART UP 2018

    Incontri ravvicinati con la collezione d’arte di UBI Banca   

    a cura di Enrico De Pascale

    Incontri ravvicinati con la collezione d’arte di UBI Banca 

    ART UP è un’iniziativa culturale con cui UBI Banca intende offrire alla gentile clientela un incontro ravvicinato e “guidato” con le opere della sua collezione d’arte antica e contemporanea. Ogni mese, presso l’ingresso della Sede Centrale di piazza Vittorio Veneto 8, a Bergamo, una nuova opera d’arte (dipinto, scultura, disegno, fotografia, stampa, video, installazione, ecc.) selezionata tra quelle facenti parte della sua raccolta, viene proposta al pubblico e analizzata tramite una scheda storico-critica illustrata e collezionabile realizzata per l’occasione dallo storico dell’arte Enrico De Pascale, curatore responsabile della collezione. 

    1-31 agosto  2018

    GIANFRANCO FERRONI 

    Oggetti sul tavolino, 1984 olio su tavola – cm 28,5 x 32 

    Il dipinto è emblematico del cammino intrapreso dall’artista a partire dagli anni Settanta del secolo scorso, contrassegnato da un approccio decisamente più intimista e una netta predilezione per soggetti come la natura morta e le vedute di interni (lo studio, l’abitazione) in cui la luce – memore di Caravaggio, Vermeer e Morandi – svolge un ruolo da protagonista. La stanza vuota, gli oggetti abbandonati sul tavolo, l’assenza della figura umana, suggeriscono un sentimento di melanconia esistenziale, di attesa, di aspirazione a una “religiosità altra”. E’ Ferroni stesso, laico convinto, a intravedere nell’idea dello spazio vuoto e del luogo colmo di silenzio e luce la precondizione perché qualcosa possa, infine, accadere: un improbabile evento, un miracolo, un’apparizione, qualcosa in grado di donare nuovo significato a ciò che sembra non averne (più). 

    GIANFRANCO FERRONI (Livorno 1927 – Bergamo 2001

    Esordisce nella Milano del secondo dopoguerra, dove si afferma come uno dei più originali interpreti, insieme a Ceretti, Guerreschi, Banchieri, Romagnoni e Vaglieri, del cosiddetto Realismo Esistenziale, una tendenza neofigurativa di matrice espressionista influenzata da autori come Bacon e Giacometti. Pittore e incisore di talento, dotato di una tecnica vir- tuosistica, nei primi anni Sessanta si avvicina ai temi e ai linguaggi della cultura Pop, che reinterpreta in modo personale evidenziando una peculiare sensibilità per le tematiche sociali e civili proprie degli anni della contestazione alla società autoritaria e consumistica.
     L’artista ha partecipato più volte alla Biennale di Venezia. Nel 2007 gli sono state dedicate due mostre antologiche al Palazzo Reale di Milano e al Palazzo della Ragione di Bergamo. 

    UBI Banca, Piazza Vittorio Veneto n. 8 – Bergamo 

    Orari dal lunedì al venerdì: 8.20/13.20 – 14.40/16.10

    INGRESSO LIBERO 

    ART UP 7/18 GIORGIO OPRANDI
    ART UP – UBI BANCA
    ART UP 7/18 GIORGIO OPRANDI
    02.07.18 - 31.07.18

    Dal lunedì al venerdì: 8.20/13.20 – 14.40/16.10
    INGRESSO LIBERO
    UBI Banca
    Piazza Vittorio Veneto n. 8 – Bergamo



        [== LINK ==]

    ART UP 2018

    Incontri ravvicinati con la collezione d’arte di UBI Banca   

    a cura di Enrico De Pascale

    Incontri ravvicinati con la collezione d’arte di UBI Banca 

    ART UP è un’iniziativa culturale con cui UBI Banca intende offrire alla gentile clientela un incontro ravvicinato e “guidato” con le opere della sua collezione d’arte antica e contemporanea. Ogni mese, presso l’ingresso della Sede Centrale di piazza Vittorio Veneto 8, a Bergamo, una nuova
    opera d’arte (dipinto, scultura, disegno, fotografia, stampa, video, installazione, ecc.) selezionata tra quelle facenti parte della
    sua raccolta, viene proposta al pubblico e analizzata tramite una scheda storico-critica illustrata e collezionabile realizzata
    per l’occasione dallo storico dell’arte Enrico De Pascale,
     curatore responsabile della collezione.

    2-31 luglio 2018

    GIORGIO OPRANDI 

    Il Nilo, 1950 ca.
    olio su tavola – cm 66 x 80 

    L’orizzonte taglia in due parti uguali la superficie del dipinto valorizzando allo stesso modo il cielo terso e luminoso
    appena screziato di nuvole bianche e la riva del grande fiume africano, popolata di pescatori, viandanti, barche a vela, tende. Protagonista è la luce che dilaga nella scena col suo chiarore biondo impreziosendo le figure e il paesaggio di riflessi e ombre azzurrine. La tavolozza è abilmente orchestrata sulle tonalità fresche e brillanti di colori stesi con pennellate rapide e leggere. La pittura “orientalista” fu uno degli esiti del Colonialismo; in Italia divenne popolare con le conquiste africane, avviate in Somalia, Libia, Eritrea e poi intraprese dal regime Fascista (Abissinia) che organizzò anche numerose Mostre di Arte coloniale o orientalista.

     

    GIORGIO OPRANDI (Lovere, 1883 – Bergamo, 1962) 

    Formatosi tra l’Accademia Tadini di Lovere e l’Accademia Carrara di Bergamo, indirizzò la propria pittura in direzione prevalentemente orientalista in seguito ai numerosi viaggi compiuti in Africa, che visitò in lungo e in largo su una specie di camper attrezzato ad ate- lier. Nel suo repertorio figurano principalmente vedute, panorami e paesaggi desertici, ma anche villaggi, scene di mercato, figure in costume locale. Fu tra i principali interpreti al livello nazionale della pittura orientalista, un filone di grande successo tra la fine del XIX secolo e gli anni Trenta del Novecento, che comprendeva anche numerosi, eccellenti specialisti bergamaschi, tra cui Luigi Brignoli, Romualdo Locatelli ed Ernesto Quarti Marchiò. 

    UBI Banca, Piazza Vittorio Veneto n. 8 – Bergamo 

    Orari dal lunedì al venerdì: 8.20/13.20 – 14.40/16.10

    INGRESSO LIBERO 

    MOSTRE
    GAMEC – GALLERIA D’ARTE MODERNA E CONTEMPORANEA
    MOSTRE
    01.07.18 - 31.08.18
        [== LINK ==]

    GAMeC – LE NUOVE MOSTRE

    Continuano le quattro mostre della GAMeC – Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea di Bergamo, ospitate tra gli spazi di via San Tomaso e Bergamo Alta.

    Il Palazzo della Ragione ospita una delle quattro sezioni de Il diletto del praticante, prima personale in un’istituzione museale italiana del celebre scultore americano Gary Kuehn: una selezione di opere rappresentative della prima produzione dell’artista – la quasi totalità delle quali mai esposte in Italia – dialogano con l’affascinante architettura medievale dell’edificio e con gli affreschi staccati ospitati nella Sala delle Capriate. Le serie storiche offrono una visione d’insieme, esaustiva del primo fondamentale decennio creativo di Kuehn e introduttiva alla seconda parte della mostra, che si snoda nelle sale della GAMeC e presenta sculture, disegni, dipinti e installazioni realizzati dall’inizio degli anni Sessanta a questi ultimi anni.

    Il diletto del praticante resterà aperta al pubblico, in entrambe le sedi, fino al 26 agosto; fino al 9 settembre resteranno invece in visione le altre tre mostre ospitate alla GAMeC: nello Spazio Zero, Enchanted Bodies / Fetish for Freedom, il progetto di mostra vincitore della nona edizione del Premio Lorenzo Bonaldi per l’Arte – EnterPrize – riconoscimento che da quindici anni sostiene la ricerca di un curatore under 30 – che riunisce opere di 17 artisti internazionali.

    Al secondo piano, La Collezione Impermanente #1 racconta il costituirsi e l’evolversi delle raccolte della GAMeC attraverso una selezione dei principali nuclei di opere, in un percorso cronologico che pone in dialogo autori moderni, maestri del Novecento e arte contemporanea.

    Nella sala proiezioni, infine, le opere video proposte dalle istituzioni internazionali coinvolte nella decima edizione della rassegna Artists’ Film International, tra cui I’m Talking To You dell’artista italiana Elena Mazzi, selezionata dalla Galleria.

    gamec.it

    CLOROFILLA 5
    ACCADEMIA DI BELLE ARTI G. CARRARA
    CLOROFILLA 5
    12.06.18 - 23.06.18
        [== LINK ==]

    Accademia di belle arti G. Carrara
    presenta

    CLOROFILLA 5
    mostra di fine anno

    2 inaugurazioni:
    Martedì 12 giugno 2018, h 18.00
    c/o Accademia di belle arti G. Carrara,
    P.zza Giacomo Carrara82/d, Bergamo
    Apertura: 13 – 15 giugno 2018, ore10.00 – 13.00, 14.00 – 17.00

    Venerdì 15 giugno 2018, h 18.00
    c/o Giacomo,via Quarenghi 33 c e 48 c/d,Bergamo
    c/o Quarenghicinquanta,via Quarenghi50, Bergamo
    Apertura: 16 – 23 giugno 2018, da giovedì a sabato, 15.00 – 19.00

    L’Accademia di belle arti G. Carrara di Bergamo apre le sue porte alla città presentando al pubblico i
    lavori realizzati dagli studenti dei corsi di Pittura e di Nuove Tecnologie per l’arte durante l’anno
    accademico 2017/2018.
    La mostra si conferma un’occasione di collegamento tra la città e l’arte contemporanea, una possibilità per gli studenti di porre i propri lavori in comunicazione con il pubblico, creando un fondamentale confronto costruttivo. Per offrire maggiori possibilità di dialogo tra studenti e pubblico, quest’anno la mostra è diffusa su più location e l’opening è organizzato su due giornate.
    Martedì 12 giugno alle 18.00 inaugura la mostra nella sede storica dell’Accademia di belle arti G. Carrara in cui si potranno osservare i lavori dei corsi di Anatomia (docente Giovanni De Lazzari), Applicazioni digitali per le arti visive (docente Agustin Sanchez), Fotografia (docente Luca Andreoni e Roberto Marossi), Linguaggi e tecniche dell’Audiovisivo (docente Alessandro Mancassola), Metodologia Progettuale della Comunicazione Visiva (docente Filippo Emiliani), Pittura (docenti Salvatore Falci e Ettore Favini), Progettazione Multimediale 1 (docente Simone Bertuzzi), Sistemi interattivi (docente Ennio Bertrand). Dalle 18 alle 21 Opsi (collettivo di studenti dell’Accademia) presenterà una performance audio visiva in collaborazione con Sheds: la diversa ricerca e sperimentazione musicale dei due collettivi sarà accompagnata da videoproiezioni in tempo reale curate da Matteo Duccoli.
    Venerdì 15 giugno alle 18.00 inaugurano la mostre del corso di Pittura (docente Liliana Moro) c/o Giacomo in via Quarenghi 48 c/d, del corso di Progettazione Multimediale 2 (docente Simone Bertuzzi) presso Giacomo in via Quarenghi 33 c e del corso di Linguaggi e tecniche dell’Audiovisivo (docente Sara Rossi) presso la galleria Quarenghicinquanta in via Quarenghi 50 Bergamo.

    ALICOM, LA RICETTA
    LUOGO_E
    ALICOM, LA RICETTA
    25.05.18 - 21.07.18

    Via Pignolo 116, 24121 Bergamo
    tel. +39 035 247293
    gio-sab 14.00 – 18.00
    luogo.e@gmail.com
    www.luogoe.com



        [== LINK ==]

    25 maggio – 21 luglio 2018
    Alicom, la ricetta
    Barbara Boiocchi, Luca Frei, Roberto Funetta, Panificio Marchesi,
    Giovanni Battista Piranesi, Francis Ponge, Luisa Turuani, Giuseppe Vasi
    giovedì venerdì sabato 14 – 19
    inaugurazione venerdì 25 maggio, ore 19

    GAMeC TIME
    GAMEC – GALLERIA D’ARTE MODERNA E CONTEMPORANEA
    GAMeC TIME
    11.06.18 - 07.09.18
        [== LINK ==]

    Dall’11 giugno ripartono i laboratori di GAMeC TIME, che quest’anno festeggiano un traguardo importante: da 10 anni, infatti, durante l’estate i nostri Servizi Educativi propongono a bambini e ragazzi percorsi animati e laboratori a tema gestiti dagli educatori del museo.
    Anche quest’anno, tante le attività dedicate a specifiche fasce d’età, dai 4 ai 14 anni!

    Tutte le proposte hanno una durata di 5 mezze giornate, al mattino o nel pomeriggio.
    I laboratori – a numero chiuso, a garanzia di qualità e cura (max. 16/20 bambini o ragazzi) – vengono attivati al raggiungimento di 8 iscritti.

    TERMINE ISCRIZIONI
    14 giorni prima dell’inizio di ciascun percorso.

    CLICCA QUI per il programma completo dei corsi, con tutti i dettagli su servizi, costi e modalità d’iscrizione.

    gamec.it

    LE NUOVE MOSTRE
    GAMEC – GALLERIA D’ARTE MODERNA E CONTEMPORANEA
    LE NUOVE MOSTRE
    01.06.18 - 30.06.18
        [== LINK ==]

    GAMeC – LE NUOVE MOSTRE

    Dal 7 giugno riparte la programmazione della GAMeC – Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea di Bergamo: quattro le nuove mostre, ospitate tra gli spazi della Galleria e Bergamo Alta.

    Grazie all’intesa culturale che il Comune di Bergamo ha costruito con il museo, infatti, la Sala delle Capriate di Palazzo della Ragione diventerà, nel periodo estivo, una sede esterna della Galleria. Un’azione che rientra nel programma di rilancio ideato dal neo Direttore Lorenzo Giusti e, al contempo, nel progetto di valorizzazione dell’arte contemporanea promosso dall’Assessorato alla Cultura; non un evento isolato, ma un progetto di rilievo internazionale che per i prossimi tre anni porterà le arti visive contemporanee nel cuore di Città Alta e saprà costruire una connessione tra Piazza Vecchia e Piazza Carrara, polo dell’arte a Bergamo.

    Il Palazzo della Ragione ospita una delle quattro sezioni de Il diletto del praticante, prima personale in un’istituzione museale italiana del celebre scultore americano Gary Kuehn: una selezione di opere rappresentative della prima produzione dell’artista – la quasi totalità delle quali mai esposte in Italia – dialogano con l’affascinante architettura medievale dell’edificio e con gli affreschi staccati ospitati nella Sala delle Capriate. Le serie storiche offrono una visione d’insieme, esaustiva del primo fondamentale decennio creativo di Kuehn e introduttiva alla seconda parte della mostra, che si snoda nelle sale della GAMeC e presenta sculture, disegni, dipinti e installazioni realizzati dall’inizio degli anni Sessanta a questi ultimi anni.

    Il diletto del praticante resterà aperta al pubblico, in entrambe le sedi, fino al 26 agosto;  fino al 9 settembre resteranno invece in visione le altre tre mostre ospitate alla GAMeC: nello Spazio Zero, Enchanted Bodies / Fetish for Freedom, il progetto di mostra vincitore della nona edizione del Premio Lorenzo Bonaldi per l’Arte – EnterPrize – riconoscimento che da quindici anni sostiene la ricerca di un curatore under 30 – che riunisce opere di 17 artisti internazionali.

    Al secondo piano, La Collezione Impermanente #1 racconta il costituirsi e l’evolversi delle raccolte della GAMeC attraverso una selezione dei principali nuclei di opere, in un percorso cronologico che pone in dialogo autori moderni, maestri del Novecento e arte contemporanea.

    Nella sala proiezioni, infine, le opere video proposte dalle istituzioni internazionali coinvolte nella decima edizione della rassegna Artists’ Film International: il calendario delle proiezioni si apre con il video I’m Talking To You dell’artista italiana Elena Mazzi, selezionata dalla Galleria.

    7 GIUGNO

    NON SOLO MOSTRE: LABORATORI, PERFORMANCE E “HAPPENING – AFTER OPENING”!

    Durante l’inaugurazione di giovedì 7 giugno, alle 19:00, gli spazi della GAMeC saranno la cornice di una serie di eventi che coinvolgeranno diverse fasce di pubblico. 

    A partire dalle 17:00, i bambini dai 5 agli 11 anni potranno visitare in anteprima le mostre e partecipare a un laboratorio speciale (su prenotazione: servizieducativi@gamec.it), mentre dalle 20:00 sarà possibile prendere parte a tre diverse performance tra le sale espositive e il cortile esterno. 

    Per l’occasione, la Galleria ospiterà un’edizione speciale di Happening, l’evento estivo promosso dal GAMeC Café: un party per festeggiare la nuova programmazione, tra arte, happy hour e dj-set! 

    Per tutta la serata, un servizio navetta gratuito permetterà di spostarsi tra la GAMeC e Città Alta per visitare entrambe le sedi, aperte fino alle 22:00.

     

    gamec.it 

    ©THE BLANK 2018
    SOCIAL
                 
    APP
       
    [= HIGHLIGHTS = VALENTINA FURIAN = LETIZIA SCARPELLO =]