• Italiano
  • English
  • EN/IT
    Klaus Rinke – The memories belong to me
    Klaus Rinke – The memories belong to me
    [= Klaus ===== Rinke ======= The ==== memories === belong === to == me =]
    THOMAS BRAMBILLA
    07.05.16 - 15.07.16

    Orari: Martedì – Sabato: 14:00-19:00

    Via Casalino 25 24121 – Bergamo
    Tel. 035 247418
    www.thomasbrambilla.com
    info@thomasbrambilla.com



        [== LINK ==]

    La Galleria Thomas Brambilla espone nell’ambito di The Blank ArtDate – La Città dei destini incrociati (13-14-15 Maggio 2016), VI edizione di The Blank ArtDate, le tre giornate dedicate all’arte contemporanea, ispirata al romanzo di Italo Calvino “Il castello dei destini incrociati” e ai Tarocchi Colleoni-Baglioni che ne corredano le pagine. Il tarocco associato alla mostra presso la Galleria Thomas Brambilla è quello dell’ Imperatore.

    La serie di opere su tela si compone di dieci tele in grande formato, in cui il soggetto principale è la rappresentazione in serie di una silhouette femminile, una sorta di archetipo di donna, emerso dalla reverie erotica dell’artista negli anni Sessanta. Rinke ripete la figura all’estremo su tele in grande formato, in modo da poter rispondere a quell’esigenza storica del far proprio il soggetto, di assimilarlo e poterlo, successivamente, rielaborare in sfumature di colore diverso. Inoltre, questo procedimento, permette all’artista di sublimare l’eros sotteso al desiderio, e allo stesso tempo, innalzare il soggetto a livello universale. Inoltre gli enormi volumi delle tele sembrano contrastare la dimensione di costrizione onirica, costruitasi nel tempo nella mente dell’artista.
    La presenza di questo archetipo di donna è stato talmente determinante nell’evoluzione artistica di Rinke, tanto da poterne trovare tracce fra la sua attività pittorica e quella da performer.

    Klaus Rinke, è uno degli artisti europei che più personifica al meglio il valore dell’Avanguardia, lavorando con diversi media artistici: pittura, disegno, fotografia, scultura e performance. Il suo lavoro tende ad un continuo bisogno di aggiornamento, sia da un punto di vista formale che linguistico, riuscendo comunque a mantenere la stessa forza innovativa per tutta la sua carriera. La sua poetica sottolinea i legami tra il mondo esterno e l’individuo.

    ©THE BLANK 2017
    SOCIAL
                 
    APP
       
    Klaus Rinke – The memories belong to me