• Italiano
  • English
  • EN/IT
    Segnalazioni
    CORSO DI FILOSOFIA 2016/2017 - SPAZI D'OCCIDENTE
    [= CORSO ===== DI === FILOSOFIA == 2016 = 2017 === SPAZI = D == OCCIDENTE ==]
    NOESIS
    09.11.16 - 11.04.17
        [== LINK ==]

    L’UMANITÀ IN CAMMINO
    QUALE DESTINO PER L’EUROPA?

    L’Europa non è un’area delimitata da una linea che circoscrive terre, né una moneta unica, né un territorio, ma è innanzitutto uno spazio di civiltà , di evoluzione culturale, un orizzonte ove l’umanità ha raggiunto, pur dialetticamente, un alto grado di conoscenze nelle varie forme, ma specialmente di quelle che plasmano l’anima: Filosofia, Religione, Diritto, Arte, Scienze, in funzione reciproca, come sintetizza Albert Einsten: “ La scienza senza la filosofia è arida, la filosofia senza la scienza è vuota. La scienza senza la religione è zoppa,la religione senza la scienza è cieca”.

    L’identità dell’Occidente si sgrana nei suoi valori di democrazia, di diritti umani, di pari dignità dell’uomo e della donna, di uno Stato di diritto, di tolleranza religiosa, di abolizione della pena di morte, del welfare. Tutto in funzione della dignità della persona.

    Di seguito la locandina scaricabile con il programma completo degli incontri
    locandina_2016_2017

    MANGIATORI DI LOTO - FRANCESCO CROVETTO, MARCO MANZONI
    [== MANGIATORI == DI ===== LOTO ====== FRANCESCO == CROVETTO ===== MARCO = MANZONI =]
    SPAZIO POLARESCO
    11.11.16 - 18.11.16

    Opening: venerdì 11 novembre 2016, h. 18.30
    lunedì – venerdì: h. 15.00 – 18.00

    SPAZIO POLARESCO
    via del Polaresco 15 – 24129 Bergamo

    Info:
    tel. +39 035-399674
    fabianagerosa@comune.bg.it



        [== LINK ==]

    a cura di Daniele Maffeis

    Mangiatori di loto è la terza mostra di POLAREXPO 2016, ciclo di esposizioni organizzato dall’Assessorato alle Politiche Giovanili del Comune di Bergamo e rivolto a giovani artisti che risiedono o studiano in Bergamo o provincia.
    Francesco Crovetto e Marco Manzoni espongono una serie di progetti inediti nati da un lungo e produttivo confronto reciproco.
    I compagni di Ulisse (Odissea, libro IX) mangiavano fiori – fiori di loto. Secondo alcuni si trattava di oppio, secondo altri di una variante mediorientale del giuggiolo, in ogni caso non ci sono ambiguità sulle conseguenze del pasto: perdita della memoria e generale lassismo. Mangiare il loto accelera dunque la naturale traiettoria biologica che porta ogni coscienza al suo inevitabile stato finale: amnesia, apatia e infine disgregazione. Lo sforzo incessante di ogni sistema (individuale o collettivo) per preservare l’organizzazione e l’ordine interno è un processo a regime di entropia crescente, uno sforzo fallimentare che per assicurare un qualche grado di coerenza interna aumenta indefinitamente il disordine esterno, uno sforzo dunque transitorio e globalmente inefficace.
    Le opere in mostra cercano senza riuscirci di remare in direzione opposta. Un fallimento calcolato.
    Nel video Amen di Marco Manzoni troneggia una ghigliottina che funziona in reverse: invece di staccare, ricuce teste. Ma il lieto fine è molto parziale perché la testa ricucita è una testa animale: una capra, un toro o forse un asino. In ogni caso il risultato è una chimera che non pare debba rallegrarsi della sua venuta al mondo.
    Il video si alimenta di riflessioni riguardanti le possibilità dei corpi di gestire l’alterità (assimilare vs. espellere), riflessioni su cui da tempo Marco Manzoni si esercita. Il corpo è innanzitutto corpo biologico individuale e l’integrazione dell’alterità può essere un espediente per sanare un disfunzionamento patologico sotto forma di trapianto di organi altrui, innesto di protesi high-tech e le varie rigenerazioni promesse dalle biotecnologie. Ma anche il corpo sociale reagisce alle minacce di disgregazione con procedure analoghe: gestisce e controlla l’alterità circoscrivendo aree di devianza, identificando folli e capri espiatori in genere. La ferita viene ricucita partorendo un mostro che è in parte divinità, in parte dropout e che in ogni caso è destinato ad una brutta fine.

    Su un versante analogo, ma con esiti differenti, si muove l’intervento audio di Francesco Crovetto che inonda e rimbomba lLa ricerca inesausta della sintonia e dell’accordo perfetto sono dunque alla base della manipolazione operata da Crovetto, ma al contrario ciò che si impone e ruba la scena è l’inesatto, il discordante e il fuori fase. Al visitatore non resta che fare i conti con gli esiti ipnotici e disturbanti di tutto ciò.

    OPEN CALL - TIME OUT X MARIO CRESCI
    [== OPEN ==== CALL === TIME ==== OUT === X == MARIO ===== CRESCI =]
    02.11.16 - 30.11.16

    Per Info:

    www.mariocresci.it



        [== LINK ==]

    Time Out intende fare leva sulla percezione che ognuno di noi può avere rispetto a tutte quelle situazioni in cui prevalga un senso di urgenza, diventi oggetto di denuncia e non possa aspettare più altro tempo. Time out!

    In concomitanza alla preparazione della mostra​,​ per il prossimo febbraio 2017, ​de​d​icata al lavoro di Mario Cresci dagli anni ​sessanta ad oggi, è stat​a lanciata la call ​”Time Out” ​aperta a tutti ​e che ha l’intento di ​raccogliere ​le ​immagini da Instagram, ​con hashtag #timeoutxcresci, che rispondano al ​tema ​del progetto ​proposto.​

    L’installazione​ di quest’opera collettiva con ​Mario ​Cresci sarà composta​ da 1000 cilindri trasparenti, contenenti ciascuno un’immagine selezionata da Instagram , ​e ​salda​ti​ ermeticamente.
    L’idea si rifà a un lavoro del ’69, Environnement alla Galleria Il Diaframma di Milano, dove l’artista racchiuse 1000 immagini che rappresentavano il consumismo dell’epoca. ​ ​

    L’insieme dei cilindri sarà esposto ​appositamente per la mostra,​ in una sala della GAMeC e gli autori selezionati ​saranno pubblicati nel catalogo della mostra.

    ​Verranno selezionate 1000 immagini da Instagram entro e non oltre la fine del mese di novembre 2016

    Per poter essere selezionata dall’artista, l’immagine deve essere postata da profilo pubblico e con attiva l’opzione privacy pubblica.

    ​Si sottintende che i partecipanti cedano ogni diritto di riproduzione e utilizzo a Mario Cresci esclusivamente per il progetto “Time Out”​.

    PREMIO D'ARTE CITTA DI TREVIGLIO
    [= PREMIO = D === ARTE ===== CITTA = DI ===== TREVIGLIO =]
    COMUNE DI TREVIGLIO
    29.10.16 - 27.11.16

    Sala Crociera del Museo Della Torre di Treviglio
    vicolo Bicetti 11, Treviglio
    Altre sedi comunali e Spazio SanPaolo Invest
    via Cavallotti 31b, Treviglio

    Per ulteriori informazioni:
    tel. +39 0363 317502
    + 39 0363 317520
    +39 0363 317506
    info@premiocittaditreviglio.it



        [== LINK ==]

    Il prossimo 29 ottobre 2016 ha inaugurata la quarta edizione del Premio d’arte “Città di Treviglio”, indetta dal Comune di Treviglio per l’anno 2016.
    La riflessione proposta ai partecipanti di questa edizione è “Labirinti senza muri”. L’iniziativa si articola in due mostre: il Premio d’arte “Città di Treviglio”, su invito, e il Concorso Giovani Talenti, riservato agli under 35, su selezione.

    Per la quarta edizione del Premio, i dieci artisti invitati sono Anna Valeria Borsari (Bazzano, Bologna 1943), Amalia Del Ponte (Milano, 1936), Bruno Di Bello (Torre del Greco, 1938), Salvatore Falci (Portoferraio, Livorno 1950), Giovanni Frangi (Milano, 1959), Marco Grimaldi (Udine, 1967), Gabriele Jardini (Gerenzano, Varese 1956), Andrea Mastrovito (Bergamo, 1978), Francesco Pedrini (Bergamo, 1973), Anne (nata Houllevigue; Marsiglia, 1942) e Patrick Poirier (Nantes, 1942).

    Per il Concorso Giovani Talenti 2016, fra le numerose domande pervenute la giuria ha selezionato tredici artisti: Byron Francisco Andrade Gago (Ecuador, 1994), Andrea Barzaghi (Monza, 1988), Pamela Breda (Vittorio Veneto, 1982), Calori & Maillard [Letizia Calori (Bologna, 1986) e Violette Maillard (Bourg-la-Reine, 1984)], Michele D’Agostino (Benevento, 1988), Davide Mancini Zanchi (Urbino 1986), Edoardo Manzoni (Crema , 1983), Saba Masoumian (Teheran, 1982), Elena Mazzi (Reggio Emilia, 1984), Claudia Ponzi (Padova, 1988), Stefano Serretta (Genova, 1987), Giulia Spreafico (Lecco, 1990), Cosimo Veneziano (Moncalieri, 1983).

    La commissione è composta da: Sara Fontana, critico e storico dell’arte, curatore del Premio; Maria Vittoria Capitanucci, critico e storico dell’architettura; Stefano Raimondi, presidente di The Blank, Bergamo; Angiola Scandella Del Monte, collezionista; Fausta Squatriti, artista; Juri Imeri, Sindaco del Comune di Treviglio; Giuseppe Pezzoni, Assessore alla cultura del Comune di Treviglio; Riccardo Riganti, Direttore del Museo Civico di Treviglio.

    THE BLANK SOSTIENE IAN TWEEDY
    [=== THE = BLANK === SOSTIENE === IAN == TWEEDY ===]
    GO FOUND ME CAMPAIGN
        [== LINK ==]

    The Blank sostiene la campagna di raccolta fondi a favore di Ian Tweedy, con cui l’associazione ha avuto il piacere di collaborare in più occasioni.

    L’artista, a cui è stato diagnosticato un tumore al cervello, dovrà sottoporsi nel mese di ottobre a un intervento per ridurre la massa tumorale e iniziare successivamente il trattamento chemioterapico.

    Questo il link per aderire alla raccolta fondi, che mira a raggiungere i 25mila dollari necessari per la copertura delle spese mediche: vi invitiamo a condividerlo, perché qualsiasi contributo può fare la differenza!

    www.gofundme.com

    MEMORIE EMOTIVE - GIUSEPPE ALBERGONI
    [= MEMORIE ===== EMOTIVE ==== GIUSEPPE === ALBERGONI =]
    FONDAZIONE CREDITO BERGAMASCO
    01.10.16 - 16.10.16

    Opening: Venerdì 30 settembre 2016, h. 18.00
    Tutti i giorni: 10.00 – 12.00 / 16.00 – 19.00
    INGRESSO LIBERO

    Centro Culturale San Bartolomeo
    Largo Belotti 1, 24121 – Bergamo



        [== LINK ==]
    STANZE PER STRANIERI - JOCHEN FISCHER, DOMENICO PIEVANI, SUSANNE WINDELEN
    [=== STANZE = PER ==== STRANIERI ==== JOCHEN = FISCHER ==== DOMENICO === PIEVANI ===== SUSANNE ==== WINDELEN =]
    ASSESSORATO ALLA CULTURA DEL COMUNE DI BERGAMO - CIVICA GALLERIA D'ARTE DI SINDELFINGEN
    28.10.16 - 27.11.16

    Opening: Venerdì 28 Ottobre 2016, h. 18.00
    Giovedi – Venerdì: h. 16.00 – 19.00
    Sabato – Domenica: h. 10.00 – 12.30 / 16.00 – 19.00
    INGRESSO LIBERO

    SU PRENOTAZIONE
    tel. +39 3482955303
    Porta Sant’Agostino – Bergamo

     

     



        [== LINK ==]

    STANZE PER STRANIERI è un progetto culturale realizzato in collaborazione tra la Civica Galleria d’Arte di Sindelfingen e l’Assessorato alla Cultura del Comune di Bergamo che vede coinvolti gli artisti Jochen Fischer, Domenico Pievani e Susanne Windelen.
    La mostra segue quella realizzata dagli stessi artisti nello scorso mese di aprile presso la Civica Galleria d’Arte di Sindelfingen.

    Il titolo Stanze per Stranieri tematizza la speciale condizione di tre artisti “itineranti” che fin dal loro primo incontro, nel 1996, hanno fatto dell’Europa, in particolare dell’Italia e della Germania, il terreno propizio per una “partita a tre”, giocata sul terreno dello scambio, del confronto dialettico e delle relazioni reciproche. Una condivisa idea dell’arte come luogo di ri-conoscimento e di conciliazione delle differenze; come lingua universale che, pur riconoscendo il principio per cui si è sempre e comunque “stranieri” gli uni agli altri, opera nel senso dell’inclusione e dell’empatia, valorizzando differenze e peculiarità.

    Intervengono:
    Nadia Ghisalberti – Assessore alla Cultura – Comune di Bergamo
    Enrico De Pascale – Curatore – Storico dell’Arte
    Otto Pannewitz – Direttore Galerie der Stadt Sindelfingen

    Domenica 27 Novembre, h. 18.30
    Performance Musicale di L+R (Adelio Leoni+Roger Rota)

    INVITO A PALAZZO 2016
    [=== INVITO == A ==== PALAZZO == 2016 ==]
    BANCA POPOLARE DI BERGAMO - ABI ASSOCIAZIONE BANCARIA ITALIANA
    01.10.16 - 02.10.16

    orari: 10.00 – 13.00 / 15.00 – 19.00

    INGRESSO LIBERO E VISITE GUIDATE GRATUITE

    Collezione d’Arte – UBI – Banca Popolare di Bergamo
    Piazza Vittorio Veneto 8 – 24122 Bergamo



        [== LINK ==]

    In occasione di INVITO A PALAZZO 2016 Banca Popolare di Bergamo presenta il nuovo layout delle opere d’arte esposte presso la Sede Centrale di Piazza Vittorio Veneto 8 a Bergamo. Nella circostanza viene presentata al pubblico la “Guida rapida alle opere esposte”, uno strumento agile e di facile lettura, in formato tascabile e in distribuzione gratuita tutto l’anno, concepito da Enrico De Pascale, Curatore della Collezione, per gli utenti della Banca e, più in generale, per tutti gli appassionati​.

    L’intento è quello di stimolare il grande pubblico a prendere confidenza con i linguaggi della contemporaneità e a conoscere “da vicino” il ricco patrimonio artistico di UBI Banca.

    INVITO A PALAZZO 2016 è un iniziativa promossa da ABI -Associazione Bancaria Italiana – che ogni primo week-end di ottobre permette di aprire le porte di ben cento palazzi sedi di altrettanti Istituti di Credito in cinquanta città italiane. L’obiettivo è quello di offrire la possibilità a decine di migliaia di appassionati, cittadini e turisti, di visitare palazzi e collezioni normalmente chiusi perché sedi di lavoro.

    PERCORSI FILOSOFICI IN ANTICHE DIMORE - IL PAESAGGIO TRA NATURA, FILOSOFIA E ARTE
    [== PERCORSI ==== FILOSOFICI === IN == ANTICHE === DIMORE ==== IL ==== PAESAGGIO === TRA ==== NATURA ==== FILOSOFIA == E ===== ARTE =]
    NOESIS
    08.09.16 - 29.09.16

    info@noesis-bg.it
    www.noesis-bg.it



        [== LINK ==]

    A cura di Alessandro Vitali

    IL PAESAGGIO COME QUESTIONE FILOSOFICA
    Giovedì 08 Settembre 2016

    Filandone – Martinengo
    ore 19.00 visita guidata
    partenza Municipio piazza Maggiore
    ore 20.00 introduzione musicale Diapason
    ore 20.30 conferenza filosofica
    Relatore: Silvano Petrosino

    IL PAESAGGIO LOMBARDO, UN MAGNIFICO ARTEFATTO UMANO
    Mercoledì 14 Settembre 2016

    Villa Comunale – Zanica
    ore 19.00 visita guidata Villa e Parco
    ore 20.30 conferenza filosofica
    Relatore: Renato Ferlinghetti

    SENTIRE UN PAESAGGIO. UNA MEDITAZIONE TRA ARTE E FILOSOFIA
    Giovedì 22 Settembre 2016

    Filandone – Martinengo
    ore 19.00 visita guidata
    partenza Municipio piazza Maggiore
    ore 20.00 introduzione musicale Diapason
    ore 20.30 conferenza filosofica
    Relatore: Marcello Ghilardi


    DI MONTI E DI VALLI, D’ACQUE E TERRE. UOMINI E OPERE TRA IL BREMBO E VENEZIA

    Giovedì 29 Settembre 2016

    Casinò Municipale – San Pellegrino
    ore 19.00 visita guidata Casinò e Terme
    ore 20.30 conferenza filosofica
    Relatore: Giovanni Carlo Federico Villa

    ALFA E OMEGA - OPERE DI UGO RIVA
    [= ALFA === E ===== OMEGA ==== OPERE == DI === UGO === RIVA ==]
    FONDAZIONE CREDITO BERGAMASCO
    17.09.16

    Opening: sabato 17 settembre, h. 18.00
    venerdì – sabato: h. 16.00 – 19.30
    domenica: 10.00/12.00 – 15.00/19.30
    INGRESSO LIBERO

    Chiesa del Buon Consiglio, via Castello 28 – Grumello del Monte (Bg)



        [== LINK ==]

    A cura di Angelo Piazzoli e Tarcisio Tironi

    Terza tappa della mostra itinerante pensata e realizzata dalla Fondazione Credito Bergamasco con disegni e sculture di Ugo Riva che approfondiscono i temi esistenziali dell’Uomo (il suo destino, la sua fragilità,la brevità dell’esistenza, la morte e il post mortem, la materia, lo spirito).

    ©THE BLANK 2017
    SOCIAL
                 
    APP
       
    FONDAZIONE CREDITO BERGAMASCO | ALFA E OMEGA - OPERE DI UGO RIVA | 17.09.16